NATALE, sette consigli per una tavola indimenticabile! - Vrik design style

1-1-1280x825.jpg

Avete già pensato a come apparecchiare la tavola per Natale? Ormai è alle porte, non fatevi trovare impreparati!

Manca poco più di un mese al periodo più magico dell’anno e sicuramente in molte case, soprattutto nel weekend, fervono preparativi. Oltre ai regali che con lo shopping online sono diventati uno spasso e all’albero di Natale, anche la tavola del 25 dicembre merita attenzione. Ci si
ritrova lì con parenti, zii e cugini che durante l’anno , presi da tanti impegni vediamo poco, che molto spesso fanno chilometri e chilometri per arrivare e trascorrere questo momento in famiglia.  I festeggia insieme, si mangia e si brinda con emozione e gioia.

Seguite questi 7 consigli per avere una tavola di Natale con i fiocchi.

1. Siete ancora in tempo per mettere da parte barattoli di vetro, quelli dei legumi, dei sughi e delle marmellate, che usate tutti i giorni. L’ideale sarebbe averne di diverse misure, per creare dinamismo e movimento. Se non ne avete, andate dalle vostre nonne, ne avranno una grande
scorta in dispensa, da brave cuoche (chi cucina meglio di loro?). Vi serviranno come originali porta candela. Potreste decorarli con dei nastri o semplicemente riempirli di riso e glitter, prima di inserire le candele. Mettetene tanti in tavola, deve essere luminosa!

2. Scegliete con cura tovaglia e tovaglioli. Bianca, damascata o color champagne se avete in mente un addobbo classico e raffinato, altrimenti rossa o se volete osare color oro. Dato che i quadri british sono di gran moda, potreste optare per una tavola scozzese. Farete un figurone!

3. Natale è una grande festa quindi è l’occasione giusta per usare il servizio più bello, che di solito tenete sotto chiave, di porcellana finissima e di pregio , che appartiene alla vostra famiglia e avete ricevuto in dono per il vostro matrimonio  o che avete scelto inserito con cura nella lista
nozze. Hanno spesso delle decorazioni in oro, platino o argento, colori che caratterizzano da sempre il Natale. Più che perfetti!

4. Fate attenzione a come apparecchiate. Il galateo suggerisce queste semplici regole di Bon ton.  Al centro posizionate il piatto: alla sua sinistra la forchetta e a destra il coltello, con la lama verso l’interno. Il cucchiaio va a destra del coltello, mentre il cucchiaino da dessert in alto, in senso
orizzontale rispetto al piatto. Semplice vero? La grazia elegante del galateo renderà composto e indimenticabile il vostro Natale. Ricordatevi che non bisogna mai incrociare le posate sporche, basta allinearle sul piatto una di fianco all’altra. I piatti si tolgono da destra e sostituiscono da
sinistra con un piatto pulito e nuove posate, portate al tavolo sopra un piatto.

5. Il tovagliolo può essere in pendant e con la tovaglia o anche diverso. Se ci sono dei bambini, per loro potreste optare per quelli di carta colorati e decorati con i classici . Per i grandi utilizzateli di stoffa.  Potreste legarlo con un campanellino oppure con un pezzetto di abete e bacche rosse. Per personalizzarlo in modo unico inserite un piccolo cartoncino con il nome di ciascun commensale, in modo che possa trovare facilmente il suo posto a tavola.

6. Come centrotavola vi suggeriamo di preparare una bella ghirlanda, che abbia al centro una candela rossa, fatta da piccoli rami di abete, nastri di raso rosso, rami di cannella, fette di arance essiccate. Oppure una ghirlanda di pigne, che potete unire con la colla a caldo, una volta
appoggiate ad un cartoncino, bacche rosse, nastri di velluto ed erbe aromatiche. Se siete brave a cucire, potreste realizzare anche dei cuori o stelle di stoffa.

7. Non dimenticatevi di fare un piccolo ma prezioso dono per coccolare i vostri ospiti. Per tutte le donne della tavola di Natale vi consigliamo i nuovissimi orecchini “Fiocco di Neve” firmati Vrik Design. La loro confezione, una sfera trasparente, può essere riutilizzata anche come decorazione per l’albero. Se li indosserete tutte insieme, potrete anche vantarvi con le vostre amiche di aver organizzato perfino una festa tema!

 

Formato Immagini Blog@1x
Formato Immagini Blog@2x
Formato Immagini Blog@3x
Formato Immagini Blog@4x

 

Se non avete ancora deciso cosa dove andare a sciare non perdetevi i posti più belli del 2018 

Caterina Gildoni

Caterina Gildoni

Vrinda Da Sacco e Riccardo Madini sono due giovani designer italiani, partner nella vita e nel lavoro, laureati in Architettura degli Interni e con diploma post Laura in Interaction Design.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


CHI SIAMO

Vrinda Da Sacco e Riccardo Madini sono due giovani designer italiani, partner nella vita e nel lavoro, laureati in Architettura degli Interni e con diploma post Laura in Interaction Design.

CONTATTI

CONTATTI